Il fascio di raggi X più potente del mondo

Pantaleo Raimondi, si prepara un balzo in avanti della scienza

Redazione ANSA

“Un nuovo balzo in avanti per la scienza a beneficio dell’umanità intera”: il motore di questo cambiamento è il fascio di raggi X più potente del mondo, prodotto nell’acceleratore del centro europeo per la luce di sincrotrone di Grenoble, l'ESRF (European Synchrotron Radiation Facility). Parola del fisico Pantaleo Raimondi, al quale si deve l’ideazione della macchina che ha permesso di raggiungere questo risultato straordinario.

Esplorare la materia e i suoi segreti in modo non invasivo e con un dettaglio simile, come nemmeno il potente dei microscopi può fare, è un risultato straordinario e promette di avere presto ricadute importanti in ogni disciplina scientifica, dalla scienza dei materiali alla medicina.

Chiamata EBS (Extremely Brilliant Source), la macchina è subito diventata una modello per tutte le altre strutture di luce di sincrotrone attive nel mondo. “Fino a 10 anni fa si pensava impossibile realizzare un sistema simile”, osserva Raimondi, ma “magneti potentissimi e un sistema da vuoto permette agli elettroni di girare nell’anello senza essere persi”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA