Lo skateboard elettrico nasce in classe

Progettato da 2 liceali friulani che vogliono commercializzarlo

Redazione ANSA ROMA

Uno skateboard elettrico in grado di raggiungere una velocità di 40 chilometri orari, e con un'autonomia di 35 chilometri, è stato progettato realizzato da due studenti friulani, che puntano a metterlo in commercio all'inizio del 2018.

Esposto alla Maker Faire in programma dall'1 al 3 dicembre a Roma, il progetto è costituito per la parte elettronica da un motore elettrico con potenza di 2250 Watt, 2 batterie, un electric speed controller, un telecomando e un receiver. A livello meccanico, invece, monta due 2 ruote dentate di diverso diametro, da 36 e 18 denti, collegate da una cinghia.

La tavola è frutto del lavoro di Sebastiano Riebler e Michele Lizzit, due ragazzi che frequentano l'ultimo anno del liceo "N. Copernico" di Udine. Sebastiano è Ceo di LongboArt, con 3 anni di esperienza nella produzione e commercializzazione di longboard (una variante più lunga dello skateboard), mentre Michele si è già fatto conoscere alla Maker Faire con il progetto PhyLab 2.0.

A Roma i due giovani porteranno un prototipo funzionante dello skateboard, che secondo la tabella di marcia stabilita sarà commercializzato nel primo trimestre del 2018.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA