Nobel per la Fisica ai teorici dei buchi neri Penrose, Genzel e Ghez

Premiata una donna per la quarta volta dal 1903

Redazione ANSA

Il Nobel per la Fisica 2020 premia la scoperta degli oggetti più oscuri e misteriosi dell'universo: i buchi neri. E' stato assegnato per metà a Roger Penrose, 89 anni, e per l'altra metà al tedesco Reinhard Genzel, 68 anni, e all'americana Andrea Ghez, 55 anni.

Roger Penrose è stato premiato per avere messo a punto il metodo matematico per dimostrare la teoria della relatività generale di Einstein e di essere arrivato, per questa strada, a dimostrare che la teoria prevede la formazione dei buchi neri, mostri cosmici che occupano lo spazio-tempo catturando qualsiasi cosa abbiano nelle vicinanze.

In seguito Reinhard Genzel e Andrea Ghez hanno scoperto che il centro della nostra galassia, la Via Lattea, è occupato da un oggetto invisibile e massiccio. Alla luce delle conoscenze attuali l'unica spiegazione possibile è l'esistenza di un buco nero.

 

Nobel Fisica a una donna per la quarta volta dal 1903

Andrea Ghez è la quarta donna a ricevere il Premio Nobel per Fisica dato oggi per la scoperta dei buchi neri, in oltre un secolo. La prima ad avere questo riconoscimento era stata Marie Curie nel 1903. In seguito sono state premiate Maria Goeppert-Mayer, in 1963, e a Donna Strickland nel 2018.

 

Nobel Fisica anche a Hawking, se fosse stato vivo

Se Stephen Hawking fosse stato ancora in vita, sicuramente avrebbe diviso il Nobel per la Fisica 2020 con il suo insegnante e amico Roger Penrose: lo ha detto Gabriele Ghisellini, dell’Osservatorio di Brera dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf).

Dopo il Nobel che nel 2019 aveva premiato la scoperta dei pianeti esterni al Sistema Solare, quello 2020 alla scoperta dei buchi neri “segna un altro riconoscimento all’astronomia: sono davvero tempi d’oro per l’astronomia e l’astrofisica”, ha osservato. “Se a questo aggiungiamo la scoperta delle onde gravitazionali e la prima foto di un buco nero ci rendiamo conto che viviamo tempi eccezionali”.

 

Chi sono i vincitori

Cosmologo di fama internazionale, Penrose è nato nel 1932 in Gran Bretagna, a Colchester, e nel 1957 si era laureato nell'Università di Cambridge. Ha insegnato a lungo nell'Università di Oxford.

Reinhard Genzel è nato nel1952 in Germania, a Bad Homburg vor der Höhe. Si è laureato nel 1978 nell'Università tedesca di Bonn e in seguito ha diretto l'Istituto Max Planck per la Fisica Extraterrestre. In seguito si è trasferito negli Stati Uniti per insegnare nell'Università della California aBerkeley.

La più giovane dei premiati, Andrea Ghez, è nata nel1965 negli Stati Uniti, a New York, e nel 1992 si è lureata presso il California Institute of Technology (Caltech). Attualmente insegna nell'Università della California a Los Angeles.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA