Il 28 luglio il volo di Paolo Nespoli

In Kazakhstan, sono ormai in corso gli ultimi preparativi

Redazione ANSA

Mancano dieci giorni esatti alla missione di astro_paolo: nella base russa di Baikonur, nel Kazakhstan, sono ormai in corso gli ultimi preparativi in vista del lancio della Soyuz che poterà Paolo Nespoli a bordo della Stazione Spaziale Internazionale. Per l'astronauta dell'Agenzia Spaziale Europea (Esa) sarà la terza volta tra le stelle e il secondo volo sulla navetta russa.

Nato a Milano e cresciuto a Verano Brianza, Paolo Nespoli ha compiuto 60 anni il 6 aprile. Il suo battesimo nello spazio era avvenuto nel 2007 con lo Space Shuttle, nella missione Esperia. Sulla Soyuz era salito per la prima volta nel 2010 per la missione MagISStra, e in quell'occasione era stato necessario adattare l'abitacolo perché riuscisse a ospitare comodamente l'astronauta, con il metro e 88 di altezza. Anche il prossimo 28 luglio astro_paolo volerà a bordo della Soyuz, che dopo il pensionamento dello shuttle è ormai l'unico mezzo che permette di portare uomini a bordo della stazione orbitale.

La sua missione si chiama Vita, acronimo di Vitalità, Innovazione, Tecnologia ed Abilità, ed è una missione dell'Agenzia Spaziale Italiana (Asi) nata da un accordo bilaterale con la Nasa. La vita e la biologia sono infatti le protagoniste degli esperimenti previsti nella missione, nella quale Paolo Nespoli sarà impegnato nei prossimi sei mesi. Continuerà anche a occuparsi della manutenzione della Stazione Spaziale, al comando di Peggy Whitson, che ha prolungato la sua missione e con la quale aveva già volato nel 2007 e che nel frattempo ha collezionato primati unici, come il record di passeggiate spaziali e la prima donna per due volte al comando della stazione orbitale

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA