Al via l’istallazione dei pannelli solari roll-up sulla Stazione Spaziale

Saranno 6 pannelli srotolabili, 120 kilowatt di potenza

Redazione ANSA

Sono iniziati i lavori per l’istallazione dei nuovi pannelli solari della Stazione Spaziale Internazionale (Iss): il primo dei 6 nuovi pannelli roll-up è stato srotolato con successo dagli astronauti Thomas Pesquet, dell’Agenzia Spaziale Europea (Esa), e Shane Kimbrough, della Nasa, durante un’attività extraveicolare (Eva). I sei nuovi pannelli garantiranno all’Iss una potenza di 120 kilowatt.

 

 

E’ stato completato in poco più di 6 ore il lavoro di srotolamento e connessione alla rete di alimentazione del primo dei 6 nuovi pannelli fotovoltaici iRosa (Iss Roll-Out Solar Arrays) realizzati dalla Boeing. Diversamente dai pannelli ‘tradizionali’, i nuovi dispositivi sono delle sottili pellicole flessibili lunghe 19 metri e larghe 6 disposte in cilindri che vengono srotolati come dei roll-up. I nuovi pannelli verranno srotolati al di sopra delle strutture dei pannelli preesistenti che in questi 20 anni di funzionamento hanno gradualmente perso parte della loro efficienza. Gli iRosa copriranno però solo una parte della superficie dei precedenti, che continueranno ancora a lavorare. Nel complesso la capacità energetica dell’intera stazione dovrebbe aumentare di circa il 20-30%. Un primo prototipo di iRosa era stato testato con successo nel 2017 e i nuovi 6 dispositivi, molto più compatti e leggeri rispetto ai pannelli tradizionali, erano stati portati in orbita dall’ultimo cargo Dragon attraccato alla Iss il 5 giugno. Lo srotolamento del primo pannello ha impiegato solo una decina di minuti ma l’intera operazione ha richiesto un lungo lavoro di preparazione e riconnessione finale dei cavi. Si prevede ora di istallare il secondo pannello in una nuova Eva programmata per il 25 giugno.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA