Zanzare gialle e con 3 occhi con il taglia-incolla Dna

E' una prova per rendere inoffensive quelle che diffondono malattie

Redazione ANSA

Zanzare gialle, con 3 occhi e senza ali: a riscrivere i geni responsabili di queste mutazioni è l'enzima alla base della tecnica che taglia-incolla il Dna, chiamata Crispr. L'esperimento è una prova di principio di come la stessa tecnica possa essere utilizzata per rendere inoffensive le zanzare vettori di malattie come malaria, Zika e dengue, e per evitare l'uso di pesticidi. Pubblicato sulla rivista dell'Accademia delle Scienze degli Stati Uniti, il risultato si deve ai ricercatori coordinati da Bradley White e Omar Akbari, dell'università della California a Riverside.

"E' una ricerca molto precisa e che non punta certo a ottenere zanzare mostruose con 3 occhi, ma che serve a testare la tecnologia per altri obiettivi, come quello importantissimo di riuscire a controllare la diffusione di zanzare vettori di malattie senza usare pesticidi", ha rilevato Roberto Defez, del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr).

L'esperimento, ha aggiunto, è una sorta di "simulazione" per provare l'efficacia della tecnica: "è una situazione simile a quella di un pilota che si addestra a guidare un aereo sul simulatore di volo e non certamente su un vero aereo con passeggeri". Nel Dna delle zanzare Aedes aegypti, responsabili della diffusione di molte malattie, è stato inserito l'enzima Cas 9 alla base della Crispr.

L'enzima che funziona come una forbice molecolare che taglia e sostituisce sequenze specifiche del Dna e l'aspetto importante è che è stato inserito direttamente nel Dna delle cellule germinali delle zanzare, ossia nelle cellule uovo e negli spermatozoi, in modo che possa essere trasferito alla prole. Di generazione in generazione, l'enzima permette di bloccare i geni legati alla trasmissione di malattie. L'obiettivo ultimo è ottenere una nuova generazione di zanzare inoffensive.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA