Coronavirus: 4 progetti di ricerca finanziati da Telethon

Studieranno meccanismi cellulari e effetto farmaci

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 30 SET - Da alcune ricerche sui meccanismi cellulari legati all'azione del Sars-Cov-2 ad una analisi dell'effetto dei farmaci glucocorticoidi, sono quattro i progetti finanziati da Fondazione Telethon per una cifra complessiva di 200 mila euro con lo scopo di utilizzare le malattie genetiche rare come strumento per comprendere aspetti ancora non noti dell'infezione. Il bando, della durata di un anno, spiega la Fondazione, è stato pubblicato lo scorso luglio e ha ricevuto 114 risposte da cui sono state scelte le vincitrici.
    Le proposte sono state valutate da una commissione scientifica istituita ad hoc, formata da nove scienziati di fama internazionale e presieduta da Michael Caplan, professore di Biologia cellulare e Fisiologia presso la facoltà di medicina dell'Università di Yale, che attualmente è anche membro del consiglio di indirizzo scientifico della Fondazione. "Fondazione Telethon ha scelto il modo per migliore per mettere le proprie risorse e competenze al servizio della lotta contro la pandemia che ha sconvolto il mondo intero - ha dichiarato Caplan - sono stato davvero onorato di partecipare a un'iniziativa che definirei unica nel panorama mondiale".
    L'attuale emergenza coronavirus ha reso ancora più fragili le persone che vivono con una malattia genetica rara, ha spiegato Manuela Battaglia, Responsabile della Ricerca di Fondazione Telethon. Le malattie genetiche rare a causa della loro complessità portano a indagare meccanismi biologici allo stesso tempo fondamentali e che possono rivelarsi trasversali rispetto allo studio di altre patologie. Per questa ragione, coerentemente con la nostra missione di fornire ai pazienti risposte concrete in termini di cure e terapie, abbiamo stimolato la comunità scientifica a mettere a frutto le conoscenze derivate dagli studi sulle malattie genetiche rare, finanziate da Fondazione Telethon da 30 anni, per lo studio dell'infezione da SARS-CoV-2, creando una sinergia internazionale con l'obiettivo di dare il nostro importante contributo anche a questa emergenza sanitaria globale". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA