Pandemia cambia anche la colazione, a casa e con latte UHT

A CremonaFiere, le nuove abitudini cambiano il mercato

Redazione ANSA MILANO

Il 27,7% degli italiani ha cambiato il negozio alimentare dove si recava prima della pandemia e solo la metà tornerà alle vecchie abitudini. Il 22% degli intervistati consuma la prima colazione in casa e ben il 17% è intenzionato a proseguire così. Quasi il 50% ha cominciato a cucinare in casa anche pizze e dolci e il 43% di essi continuerà a farlo. E il latte a lunga conservazione ha registrato un incremento dei volumi di 84,6 milioni di litri tra gennaio e ottobre 2020 mente il fresco è sceso di 23,8 milioni di litri. In appena otto mesi di pandemia molte abitudini degli italiani sono radicalmente cambiate, probabilmente anche per il futuro. E' quanto emerge dallo studio sui consumatori e sulle imprese industriali e commerciali del largo consumo realizzato da Rem Lab (il Centro di Ricerche su Retailing e Trade Marketing dell'Università Cattolica) in collaborazione con Iri.
    Un cambiamento che investe in maniera rilevante sia il mercato sia le abitudini di consumo dei prodotti a base di latte. con influenze sull'intera filiera. Nuove sensibilità del mercato, l'origine come sostegno del territorio, la resilienza dei minicaseifici e i trend di consumo post-Covid 19, sono stati infatti i temi del dibattito "Milk-it VI° Convegno nazionale sul mondo del latte" organizzato da CremonaFiere e AITA Associazione Italiana Tecnologi Alimentari nell'ambito della special edition di Fiere Zootecniche Internazionali di Cremona in corso dal 3 al 5 dicembre, uno dei tre più importanti eventi mondiali sulla zootecnia.
    Il programma vede la presenza, anche con eventi digitali, del Ministro dell'Agricoltura Teresa Bellanova, del presidente della commissione Agricoltura Filippo Gallinella e dell'assessore all'Agricoltura di Regione Lombardia Fabio Rolfi. Tra i tanti eventi previsti il 14 dicembre, in streaming sui canali di CremonaFiere, si terrà la competizione della migliore selezione genetica (oltre 300 vacche da latte delle razze Holstein, Red Holstein, Bruna e Jersey) proveniente da oltre 50 allevamenti italiani. 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA