Ecco come si 'accende' cervello nonne alla vista dei nipoti

Si attivano le aree associate all'empatia emotiva

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 17 NOV - Chi è abbastanza fortunato da essere cresciuto con nonne amorevoli sa che il rapporto con loro puo' migliorare lo sviluppo di un bambino in modi unici e preziosi.
    Ora, per la prima volta, uno studio della Emory University pubblicato su Proceedings of the Royal Society B Biological Sciences, ha scansionato il cervello delle nonne mentre guardano le foto dei loro nipoti piccoli, fornendo un'istantanea di questo speciale legame intergenerazionale. "Ciò che salta davvero fuori dai dati è l'attivazione in aree del cervello associate all'empatia emotiva-rileva James Rilling, autore principale dello studio- ciò suggerisce che le nonne sono orientate a sentire ciò che provano i loro nipoti quando interagiscono con loro. Se il nipote sorride, provano la gioia del bambino. E se sta piangendo, ne sentono il dolore e l'angoscia". Al contrario, la ricerca ha evidenziato che quando le nonne guardano le immagini di un loro figlio ormai adulto, mostrano un'attivazione più forte in un'area del cervello associata all'empatia cognitiva. Ciò indica che potrebbero cercare di capire cognitivamente ciò che il figlio sta pensando o sentendo e perché, ma non tanto sotto il profilo emotivo. Per arrivare a questa conclusione, a 50 donne è stato chiesto di compilare questionari sulle loro esperienze come nonne, fornendo dettagli come quanto tempo trascorressero con i loro nipoti, le attività svolte insieme e quanto affetto provassero nei loro confronti.
    Le partecipanti allo studio sono state poi sottoposte a risonanza magnetica funzionale per misurare la funzione cerebrale mentre guardavano le immagini dei nipoti, di bimbi che conoscevano, dei propri figli e di adulti sconosciuti. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA