Covid:Agenas-S.Anna,quasi dimezzati screening tumore in 2020

Stabili interventi urgente per fratture e parti cesarei

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 09 LUG - Nel 2020, a causa della pandemia, c'è stato quasi un dimezzamento complessivo (-48%) degli screening oncologici per tumore al seno, coloretto e collo dell'utero.
    Sono invece rimasti sostanzialmente stabili gli interventi urgenti per le fratture e i parti cesarei. A rilevarlo è l'indagine 'La Resilienza dei servizi sanitari regionali e delle prestazioni non erogate a causa dell'emergenza Covid-19 - Focus sulle prestazioni ospedaliere erogate nel 2020', presentata oggi dall'Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali (Agenas), con il Laboratorio Management e Sanità (MeS) della Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa.
    In particolare, i dati mostrano un calo mediano del 39,5%, rispetto al 2019 degli screening per il tumore del collo dell'utero (-672.358), del 45% dello screening mammografico (-750.000) e del 59,7% (-1,13 milioni) per lo screening colonrettale. Piú contenuto, rispetto agli esami di prevenzione fatti nel 2019, il calo degli interventi chirurgici per i tumori, che comunque c'è stato. Si è attestato al 7,68% per il tumore al seno, al 15,97% per il tumore alla prostata, al 16,69% per il tumore del colon, 9,11% per quello del retto, all'8,07% per il tumore ai polmoni e all'8,33% per il melanoma. L'indagine ha rilevato inoltre un calo nei ricoveri urgenti per infarto (-11,5%), ictus (-12,62%), per gli interventi di angioplastica (-14,43%) e di by-pass aortocoronarico (-24,5%).
    Hanno tenuto, rimanendo sostanzialmente stabili invece, gli interventi fatti entro 48 ore per le fratture del collo del femore (-2,51%), le fratture in generale (-0,39%) e i parti cesarei (-0,27%). I dati sui volumi dei ricoveri del 2020 mostrano una riduzione piú contenuta, chiaramente, per quelli urgenti (-14,65%), e maggiore per quelli programmati (-24,15%), quelli in day hospital (-29,66%), gli interventi chirurgici programmati (-26,22%), i ricoveri per diagnosi psichiatriche (-22,5%) e per la specialistica ambulatoriale (-31,11%). (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA