Continua il calo dell'incidenza l'Italia si avvia a diventare tutta bianca il 21 giugno

In un giorno 2.897 nuovi casi e 62 morti, stabile il tasso di positività

Redazione ANSA

Continua a calare il trend dell'incidenza quotidiana dei contagi, secondo i dati dell'ultimo bollettino ministeriale. Al momento nella media settimanale da zona bianca rientrano soltanto Abruzzo, Liguria, Umbria e Veneto, che potrebbero superare a breve la terza settimana consecutiva con dati buoni. Queste ultime potrebbero aggiungersi a Friuli Venezia Giulia, Molise e Sardegna già in bianco. Altre regioni però registrano dati da zona bianca (meno di 50 contagi ogni 100mila abitanti) Sicilia, Marche, Toscana, Provincia di Bolzano, Calabria, Basilicata e Campania: non si tratta però - almeno per il momento - di stime che rientrano in una media settimanale.

Ad entrare in zona bianca il prossimo 14 giugno, invece, potrebbero essere Lombardia, Lazio, Piemonte, Puglia, Emilia-Romagna e Provincia di Trento. Dal 21, poi tutte le altre regioni (appunto Sicilia, Marche, Toscana, Provincia di Bolzano, Calabria, Basilicata e Campania), probabilmente ancora con l'esclusione della Valle d'Aosta che slitterebbe di una settimana.

I DATI DEL MINISTERO DELLA SALUTE - I decessi per Covid nelle ultime 24 ore sono stati 62 (ieri 93). I nuovi casi positivi 2.897, in leggero aumento rispetto ai 2.483 di ieri. I tamponi molecolari e antigenici effettuati nelle ultime 24 ore in Italia sono 226.272 (ieri 221.818). Il tasso di positività è dell'1,2%, stabile rispetto all'1,1% di ieri. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 933 con un calo di 56 rispetto a ieri. Gli ingressi giornalieri sono stati 33 (ieri 41). I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 5.858, in calo di 334 unità rispetto a ieri (quando il calo era stato di 290).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA