Vaccino Oxford: AstraZeneca, possiamo ancora farcela

Amministratore delegato, l'obiettivo di fine anno resta possibile

Redazione ANSA LONDRA

    Il vaccino sperimentale anti-coronavirus elaborato dall'Università di Oxford potrebbe ancora essere disponibile sul mercato "a fine anno o all'inizio del 2021" malgrado la battuta d'arresto della terza fase di test imposta dalla reazione anomala registrata su un paziente. Lo ha affermato Pascal Soriot, amministratore delegato di AstraZeneca, il colosso farmaceutico che se ne è aggiudicato i diritti di produzione, citato dai media britannici. Soriot ha precisato di non poter dire esattamente quando i trial riprenderanno, ma di essere comunque convinto che il progetto resti "in corsa per avere entro quest'anno una data" sulla richiesta di approvazione delle autorità sanitarie

Anche l'India blocca la sperimentazione. Il blocco temporaneo della sperimentazione di fase 3 del vaccino anti Covid Oxford-AstraZeneca si estende anche all'India. Dopo l'annuncio da parte della multinazionale farmaceutica di una reazione sospetta in un volontario ed il conseguente stop precauzionale ai test, anche il partner indiano ha optato per la sospensione, mentre si aspetta la valutazione del comitato di esperti indipendenti che dovrà stabilire se la reazione avversa sia stata o meno causata dal candidato vaccino.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA