Coronavirus: Sileri, tracciare, trattate e responsabilità

Viceministro nega distanza da Speranza, diciano le stesse cose

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 04 LUG - " Tracciare, trattare e responsabilità di ognuno di noi, se hai un sintomo avverti il tuo medico. Se e' il caso si procede al tampone e se e' positivo serve la quarantena": e' questa la strategia che il viceministro alla Salute Roberto Speranza ha ricordato alla luce dei nuovi focolai, intervendo a SkyTg24. Per quello che riguarda l'uso delle mascherine, SIleri ha spiegato: Si al chiuso e dove non si puo' mantenere la distanza".
    Per quelloche succedera' ad ottobre "nessuno può saperlo, ci saranno mille morti al giorno solo se dimenticheremo tutto quello che abbiamo fatto fino ad ora, la vedo dura".
    Infine su una presunta distanza di vedute con il ministro della Salute Roberto Speranza, Sileri ha detto: "le sue dichiarazioni sono come le mie, dobbiamo transitare verso una convivenza con una possibile malattia, non significa abbadonare la cautela e dire sì liberi tutti, serva guardare avanti e non indientro.
    diciamo le stesse identiche cose. Il virus circola meno grazie a quello che e' stato fatto e che si continua a fare". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA