Oms, virus forse nel nord Italia prima di quanto noto

'Importante scoperta' sulla presenza nelle fogne a dicembre. Il virus non è ancora mutato

Redazione ANSA ROMA

 "Esiste la possibilità che il virus sia circolato in nord Italia prima di quando ci si è resi conto che ci fosse": lo ha detto il direttore per le emergenze dell'Oms, Mike Ryan, in merito alla scoperta della presenza del virus nelle acque fognarie già a dicembre. "Quella italiana è una scoperta importante, i dati vanno ulteriormente investigati ma al momento non cambiano la nostra ipotesi sull'origine del virus".

"Abbiamo a disposizione 49.000 sequenziamenti genetiche del virus ma non abbiamo visto ancora mutazioni". Lo ha detto la dottoressa Maria van Kherkove dell'Oms nel consueto briefing sul Covid-19. "Non osserviamo alcuna variazione nella trasmissione, nella letalità o nell'impatto delle terapie", ha aggiunto il direttore per le emergenze dell'Oms, Mike Ryan. 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA