Danzano in sedia a rotelle, crescono le 'Rollettes' Usa

Contro la discriminazione dei disabili, programmi di danza anche per bimbi

Redazione ANSA WASHINGTON

Piccole 'Rollettes' crescono. Il gruppo di danzatrici, tutte in sedia a rotelle, nate in sordina a Monterey in California qualche anno fa, diventa sempre più famoso. Si espande e ispira giovani americane e americani a non lasciarsi fermare da una invalidità, anche grave come la paralisi alle gambe. Il gruppo sta lavorando per introdurre programmi di danza anche per bambini e ragazzini maschi paraplegici.

Prendendo il loro nome dalle 'Rockettes', le 'Rollettes' vengono alla luce per ispirazione e tenacia di Chelsie Hill: una ragazza trovatasi improvvisamente in sedia a rotelle negli anni della scuola per un banale incidente di macchina. Determinata a non abbandonare il suo sogno di diventare una ballerina, Chelsie, uscita dall'ospedale ha presto raggruppato un piccolo team di giovani paraplegiche. Insieme hanno iniziato a saltare, danzare, scorrere sul pavimento e ondeggiare a ritmo di musica. Nelle loro sedie a rotelle.

Dal 2017, la compagnia delle Rollettes - poco meno di una decina di danzatrici professionista in sedia, cosi si definiscono loro stesse - sono cresciute con il trasferimento a Los Angeles. Ora le Rollettes tengono anche un 'campo estivo' , ossia corsi intensivi di danza in sedia a rotelle.

"Voglio che la prossima generazione di bambini nati con paralisi o che la acquisiscono si sentano capaci di danzare", dice Chelsie. Ultimamente la compagnia di ballerine in sedia a rotelle sta ricevendo sempre più richieste anche da mamme di maschietti paraplegici. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA