In Emilia-Romagna stop al superticket da gennaio

Resterà solo per redditi alti. Risparmi per 22 mln all'anno

Redazione ANSA BOLOGNA

La Regione Emilia-Romagna ha abolito la tassa aggiuntiva sull'acquisto di farmaci e prestazioni specialistici. A partire da gennaio, il cosiddetto superticket introdotto dal Governo nel 2011, resterà in vigore solo per i redditi superiori ai 100mila euro. In totale il risparmio per i cittadini sarà di 22 milioni di euro all'anno.


    Le risorse incamerate dal superticket che resterà per i redditi più alti, andrà ad aiutare le coppie con due o più figli, per le quali verrà abolito il pagamento del ticket base da 23 euro per le prime visite specialistiche. "Sono e siamo particolarmente orgogliosi - ha detto il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, che ha presentato la misura insieme all'assessore, Sergio Venturi e alla direttrice generale, Kyriacoula Petropulacos - per una decisione che va incontro ai cittadini e alle famiglie dell'Emilia-Romagna, abbassando il loro carico fiscale".

In totale si tratta di una manovra da quasi 33 milioni, interamente coperta con fondi regionali. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA