Alleanza pediatra-famiglie-scuola contro disabilità bambini

Chiamenti(Fimp), negli ultimi anni un boom di disturbi dell'apprendimento nei piccoli

Redazione ANSA ROMA

"Il pediatria è sempre più il punto di riferimento per la prevenzione e l'assistenza alle disabilità infantili. Può far da tramite con le famiglie e gli insegnanti ed essere il perno di un'alleanza virtuosa". Giampietro Chiamenti, presidente nazionale della Federazione Italiana Medici Pediatri lo scrive nell'ebook "Tutti diversi, Tutti uguali", scaricabile gratuitamente all'indirizzo www.leggerepercrescere.it/TDTU/. La pubblicazione fa parte del progetto "Leggere per Crescere", il programma di responsabilità sociale di Gsk per promuovere la lettura ad alta voce a tutti i bimbi in età prescolare. "Negli ultimi anni stiamo assistendo ad un vero boom di disturbi specifici dell'apprendimento tra i bambini residenti nel nostro Paese - dice Chiamenti - dislessia, disgrafia o discalculia possono essere dei campanelli d'allarme di problemi psico-fisici ben più seri e comunque andrebbero intercettati il più presto possibile". E aggiunge: "Le segnalazioni ai genitori arrivano di solito dagli insegnanti a scuola. Ma nella metà dei casi a queste non fa seguito l'apertura di un dialogo con la famiglia. Il pediatra può intervenire e favorire un'intesa tra queste due parti".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA