Atrofia muscolare spinale, lo screening solo in 2 Regioni

Sono Lazio e Toscana: è quanto emerge dal forum ANSA INCONTRA

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 18 NOV - Solo Lazio e Toscana sono le due Regioni italiane dove è possibile partecipare a uno screening neonatale per l'Atrofia muscolare spinale. Farlo, permette di arrivare a fare una diagnosi precoce e ciò può far cambiare l'aspettativa di vita dei giovani pazienti che ne sono colpiti.
    È questo quanto emerge dal secondo appuntamento ANSA INCONTRA sul tema delle donne e delle patologie neuromuscolari, diffuso su ANSA.IT. L'iniziativa rientra nel progetto Donnenmd, un percorso di formazione e informazione promosso dal Centro clinico Nemo di Roma in collaborazione con la Fondazione policlinico universitario Agostino Gemelli Irccs.
    "Purtroppo lo screening neonatale c'è ora solo in queste due Regioni - spiega Marika Pane, direttore clinico dell'area pediatrica del Centro Nemo - Nei centri nascita che aderiscono allo screening i bambini vengono analizzati per l'atrofia muscolare spinale. In caso di positività viene immediatamente trattato con un farmaco che cambia radicalmente la storia della malattia. I bimbi trattati in fase pre-sintomatica, infatti, non ne manifestano i segni. Abbiamo cambiato radicalmente la qualità di vita dei nostri bimbi. Il nostro obiettivo è ora di estendere lo screening in tutta Italia". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA