Il bambino ha paura del vaccino? Strategie per i genitori

Arrivano dai ricercatori canadesi i consigli giusti per affrontare il dolore

Redazione ANSA ROMA

 I vaccini sono importanti per proteggersi da molte malattie, ma i piccoli possono avere paura al momento di farli e questo può avere come effetto collaterale anche un aumento del dolore sperimentato. Esistono però delle strategie che i genitori possono mettere in atto al momento dell'appuntamento con la vaccinazione, come incoraggiare il bambino a fare respiri profondi, distrarlo tirando magari fuori (senza esagerare) il telefono o facendolo pensare alle cose che lo attendono dopo. Vietato criticarlo con frasi come 'i bimbi forti non piangono', oppure scusarsi con frasi come 'Mi dispiace di ciò che ti sta capitando". A fornire questi consigli è uno studio della York University di Toronto, in Canada, pubblicato sulla rivista Pain. Per la ricerca gli studiosi hanno preso in esame i dati di 548 bambini, seguiti durante le vaccinazioni nell'infanzia e nella fase pre-scolare. L'attenzione si è focalizzata sui piccoli che esprimevano il maggior dolore durante i vaccini, guardando alle smorfie del volto, al pianto, ai movimenti delle gambe, e a cosa i genitori dicessero o facessero per far fronte al dolore. Gli studiosi evidenziano che il comportamento delle mamme e dei papà e' fondamentale non solo nel momento contingente della vaccinazione, ma anche come strategia futura per evitare che gli ospedali, i medici e il personale sanitario diventino qualcosa di cui avere paura.
    (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA