I figli delle mamme 30-40enni hanno meno difficoltà emotive e sociali

Sgridano e puniscono meno i loro bambini. Il vantaggio declina dopo i 15 di età

Redazione ANSA ROMA

Nati da mamme più 'anziane', hanno meno problemi emotivi, sociali e di comportamento, non solo nella prima infanzia ma fino a circa 11 anni. Le nuove conferme dei vantaggi dell'avere una mamma 'agée' arrivano da uno studio pubblicato sulla rivista European Journal of Developmental Psychology. Per maggiori opportunità di istruzione e carriera e miglioramenti della contraccezione, oggi l'età media di gravidanza in paesi sviluppati è intorno ai 31 anni. Se è vero che rispetto alle madri più giovani, quelle più avanti con gli anni sono più a rischio di aborti spontanei, parti prematuri e complicanze in gravidanza, d'altra parte si preoccupano di meno, sono più positive rispetto alla genitorialità e meno portate a punire i figli.La ricerca condotta dall'Università di Aarhus, in Danimarca, su un campione 4.741 mamme, ha esaminato bimbi più grandi e trovato che i figli delle 30-40enni hanno meno difficoltà comportamentali, sociali e emotivi all'età di 7 anni e 11 anni. Le differenze si appianano intorno ai 15 anni.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA