Le faccende domestiche mantengono scattanti mente e corpo

Una difesa per memoria e agilità in anziani

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 23 NOV - I lavori domestici rappresentano una sana forma di attività fisica, mantengono acuta la memoria e le altre abilità mentali, inoltre garantiscono una maggiore destrezza fisica, quindi riducono il rischio cadute.
    Lo rivela una ricerca pubblicata sul BMJ Open, che ha coinvolto 489 adulti di 21-90 anni, suddivisi per età in due gruppi, i giovani (sotto i 65 anni) e gli anziani (tutti coloro tra i 65 e i 90 anni).
    Lo studio è stato condotto da Shiou-Liang Wee del Singapore Institute of Technology.
    Gli esperti hanno misurato i livelli di attività fisica del campione (intesa come pratica sportiva e movimento fisico fatto ad esempio per recarsi al lavoro). Inoltre hanno misurato i livelli di lavori domestici svolti, sia quelli leggeri come spolverare o stirare, sia quelli più pesanti come lavare i pavimenti o cambiare le lenzuola ai letti.
    Le funzioni cognitive e la destrezza fisica del campione sono state misurate con dei test ad hoc. Ebbene, è emerso che nella fascia degli over-65 svolgere i lavori domestici si associa a una memoria più acuta e a maggiore abilità fisica e quindi minor rischio di cadere, anche negli individui che non svolgono altre forme di attività fisica.
    I lrisultato è importante in quanto mostra che anche gli anziani che non svolgono attività fisica possono mantenersi in forma - sia per quel che riguarda le funzioni mentali, sia fisiche - anche solo svolgendo le faccende domestiche. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA