L'età che avanza non è una scusa per evitare la dieta

Studio, si dimagrisce quanto i più giovani

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 23 NOV - L'età che avanza non è una scusa per perdere i chili di troppo. Chi è obeso e ha più di 60 anni può perdere tanto peso tanto quanto i più giovani. A dirlo è uno studio coordinato dall'Università di Warwick e pubblicato sulla rivista scientifica Clinical endocrinology. Al lavoro hanno partecipato 242 pazienti che hanno frequentato un centro per la lotta all'obesità e sono stati divisi per età, con un gruppo sotto i 60 anni e l'altro tra i 60 e i 78. La maggior parte di loro era patologicamente obeso, con un indice di massa corporea superiore a 40. Nello studio è emerso che coloro di età pari o superiore a 60 anni riducevano in media il loro peso corporeo del 7,3% rispetto a una riduzione del peso corporeo del 6,9% in quelli di età inferiore ai 60. "L'età non dovrebbe essere un ostacolo alla gestione dello stile di vita - ha detto Thomas Barber della Warwick Medical School - Piuttosto che ostacolare l'accesso delle persone anziane ai programmi di perdita di peso, dovremmo facilitare in modo proattivo quel processo". Secondo Barber non farlo "rischierebbe di trascurare ulteriormente e inutilmente le persone anziane a causa di idee sbagliate della società legate all'età".(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA