650 km in bici per sensibilizzare sulla lotta al Parkinson

Otto tappe su ciclovia VenTo,sport combatte difficoltà movimento

Redazione ANSA PARMA

(ANSA) - PARMA, 17 GIU - Prende il via domenica 20 giugno la 2/a edizione della 'Bike riding for Parkinson Italy', un viaggio in bicicletta di 650 km in otto tappe lungo la Ciclovia VenTo da Torino a Venezia, per sensibilizzare sulla malattia di Parkinson e sull'importanza dello sport per combattere la difficoltà di movimento e uscire dall'isolamento.
    L'iniziativa, organizzata dall'Associazione Parkinson&Sport, e sostenuta da Chiesi Italia, la filiale italiana del Gruppo Chiesi, coinvolgerà 22 'Parkinsonauti' che hanno deciso di non farsi fermare dalla malattia.
    Il Parkinson è una malattia neurologica degenerativa cronica, causata dalla morte dei neuroni che producono la dopamina, il neurotrasmettitore che consente il controllo dei movimenti, provocando limitazione nei movimenti, rigidità muscolare, tremore a riposo, compromissione dell'equilibrio. "È una malattia difficile da accettare - spiega Stefano Ghidotti, presidente dell'Associazione Parkinson&Sport - soprattutto quando insorge in giovane età, portando con sé disagi e isolamento. Lo scopo della Bike riding è testimoniare che con il Parkinson si può convivere senza rinunciare alle proprie passioni, e che lo sport è una potente medicina che migliora il decorso della malattia e il benessere psicofisico, e insegna a condividere la vita con gli altri".
    "La malattia colpisce circa l'1% della popolazione al di sopra dei 65 anni - sottolinea il neurologo Antonio Pisani, responsabile del Movement Disorder Research Center di Fondazione Mondino Irccs - in Italia si stimano circa 300.000 pazienti, con età d'esordio intorno ai 60 anni, anche se sono sempre più frequenti i casi diagnosticati nella popolazione giovanil".
    (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA