Fase 3: le 4 regole da seguire per gli over-65

Vaccini, prudenza, stile di vita e 'ascolto', le indicazioni dei geriatri Sigg

Redazione ANSA ROMA

Prepararsi alla vaccinazione antinfluenzale, essere prudenti, un sano stile di vita e il rafforzamento del senso di ascolto del proprio organismo. Per gli 8,4 milioni di anziani con malattie croniche in Italia queste sono alcune regole da seguire per cercare di vivere con maggiore serenità la "Fase 3".
    "In questo momento valgono le norme di precauzione generale che dobbiamo continuare a rispettare. In più c'è qualche precauzione addizionale da seguire, specie se si è affetti da patologie croniche", spiega il presidente della Sigg, la Società italiana di geriatria e gerontologia, Raffaele Antonelli Incalzi. La prima regola è quella di seguire le vaccinazioni. "Bisogna essere rigorosi nella vaccinazione antinfluenzale e nell'antipneumococcica. Inoltre, è indicata la vaccinazione contro l'herpes zoster. Vaccinarsi è importante perché, eliminando una parte di patologie invernali e autunnali, si leva quell'effetto di confusione che può derivare con la diagnosi di Covid". La seconda regola, invece, è quella dell'ascolto.
    "Bisogna avere una cura scrupolosa delle patologie croniche ed essere in condizioni di massima stabilità - aggiunge il presidente di Sigg - Bisogna avere attenzione a se stessi e cogliere, con tempestività, eventuali variazioni nello stato di salute, senza però cadere nell'ansia e nella paranoia. Le mialgie, la febbre, i dolori toracici, le alterazioni del gusto e dell'olfatto, la tosse, possono essere indicativi di Covid-19.
    In caso di ripresa dei contagi l'attenzione a questi sintomi dovrebbe essere elevata e poi chiedere un consiglio al proprio medico curante". Terzo consiglio da seguire, invece, è quello del sano stile di vita. "Tutte le malattie infettive approfittano della debolezza dell'organismo - prosegue Antonelli Incalzi - avere una buona nutrizione, svolgere attività fisica e curare globalmente la propria salute è importante per essere più forti davanti all'infezione". La quarta regola, invece, è la prudenza. "Gli anziani devono essere più attenti degli altri. Ci sono regole comportamentali da seguire per una maggiore prudenza nei contatti - conclude il presidente Sigg - Una persona di 75 anni, con scompenso cardiaco, insufficienza renale e bronchite cronica io eviterei che stia in luoghi chiusi e affollati. In alcuni negozi è sempre importante che prenda appuntamento".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA