Vittima incidente torna a vita regolare con protesi pancreas

Impiantata all'ospedale Le Scotte di Siena

Redazione ANSA SIENA

(ANSA) - SIENA, 23 FEB - Un giovane poco più che ventenne che era stato vittima di un grave incidente stradale è potuto tornare a una vita regolare grazie a un'innovativa protesi al pancreas impiantata dai medici dell'ospedale Santa Maria alle Scotte di Siena.
    L'intervento, eseguito per via endoscopica dell'équipe della Uoc gastroenterologia, è stato il terzo a cui il giovane è stato sottoposto in nome mesi. "Sul paziente - si spiega in una nota diffusa dall'Aou senese - è stata impiantata un'innovativa protesi metallica per evitare un nuova asportazione parziale del pancreas che avrebbe potuto avere esiti invalidanti per la sua vita".
    "Questa particolare protesi - precisa il dottor Raffaele Macchiarelli, direttore dell'Uoc gastroenterologia - si chiama 'lumen apposing stent'" ed "è conformata con delle flange da entrambi i lati e una parte centrale corta che esercitano una forza di trazione maggiore tra i due organi collegati (stomaco da una parte e raccolta pancreatica dall'altra) e che permette quindi il loro utilizzo in organi non in contatto diretto".
    All'interno della stessa protesi, aggiunge sempre Macchiarelli, "è stata posizionata una seconda protesi in plastica tale da contribuire allo svuotamento del liquido oltre alla stabilizzazione del drenaggio stesso". Il paziente ha un buon decorso post operatorio, si precisa sempre dell'ospedale, e si trova in ottime condizioni. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA