Covid: Battiston, picco epidemia fra 26 e 27 novembre

Raggiunto quello dei ricoveri. 3-4 giorni per terapie intensive

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 23 NOV - La curva dell'epidemia di Covid-19 in Italia è ormai molto vicina al picco, previsto fra il 26 e il 27 novembre con circa 830.000 casi positivi che potrebbero dimezzarsi per Natale, anche se il numero resterà comunque molto alto e richiederà la massima attenzione. Lo indicano i calcoli eseguiti dal fisico Roberto Battiston, dell'Università di Trento, e basati sui dati forniti dalla Protezione civile. I calcoli indicano inoltre che è stato raggiunto il picco delle ospedalizzazioni, con un totale di oltre 38.200 ricoveri compresi quelli nelle unità di terapia intensiva. Queste ultime potranno invece raggiungere il picco nei prossimi tre o quattro giorni.
    "Si tratta di un'indicazione concreta che si sta invertendo la tendenza", ha detto Battiston all'ANSA. "Adesso - ha aggiunto - serve la massima attenzione perché, anche se stiamo riuscendo a recuperare la situazione rispetto alla crescita esponenziale avvenuta nella prima parte di ottobre, non dobbiamo abbassare la guardia in quando la quantità di persone portatrici dell'infezione è molto alta e senza prendere precauzioni l'epidemia potrebbe ripartire con effetti terribili".
    I circa 830.000 casi di infezione da nuovo coronavirus attesi fra il 26 e il 27 novembre (attualmente sono 796.849) "sono un numero molto grande, che da quel giorno comincerà a calare e potrebbe dimezzarsi per Natale, ma rimarranno comunque 400.000 persone infette attive: un numero grandissimo, che indica come l'epidemia sia molto presente nel Paese", ha osservato Battiston. Basti pensare, ha aggiunto, che "i casi sono sette volte maggiori rispetto a quelli del marzo scorso: dovremo state molto attenti alle misure perché adesso l'epidemia è molto più presente nel Paese rispetto ai tempi del lockdown". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA