Coronavirus: a Cuba controlli per bloccare aumento casi

Nel Paese non si registrano morti per la pandemia da 22 giorni

Redazione ANSA L'AVANA

(ANSA) - L'AVANA, 03 AGO - Le autorità sanitarie cubane stanno lavorando duramente e con diverse indagini per fermare un aumento dei casi di Covid-19 sull'isola, che ha registrato 24 nuovi casi di coronavirus nelle ultime 24 ore, per un totale di 2.670 contagi e 87 morti dall'inizio della pandemia. "Tuttavia, oggi l'indisciplina ci supera ancora", ha dichiarato Francisco Durán, direttore nazionale di Epidemiologia del ministero della Salute durante la sua conferenza stampa quotidiana sulla tv statale per illustrare la situazione sanitaria dell'isola. A Cuba non si registrano morti per coronavirus da 22, mentre sono 208 i pazienti attualmente ricoverati, e 276 persone sono in ospedale per sospetto contagio. Quest'ultima è una cifra che, secondo le autorità, indica una ripresa dei contagi durante il periodo di riapertura delle attività che sta vivendo l'isola nelle ultime settimane. Le autorità attribuiscono l'aumento di casi delle ultime settimane alla "negligenza e indisciplina" dei cittadini. In questo contesto, Durán ha annunciato l'aumento dei controlli effettuati da "studenti di medicina, operatori sanitari e organizzazioni di partecipazione popolare" in tutta l'isola, non solo nelle aree più colpite. Delle 24 nuove infezioni segnalate oggi, 10 riguardano la provincia dell'Avana e 9 la vicina provincia di Artemisa. Gli altri pazienti sono stati rilevati in varie località dell'estremo est del paese e sono stati descritti come "importati", cioè persone arrivate nel paese già malate dall'estero. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA