Coronavirus: farmaci molto usati potrebbero aumentare rischi

Alcuni protettori gastrici, con uso maggiori chance di infezione

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 10 LUG - Una classe di farmaci molto usati che riducono l'acidità dello stomaco, gli "inibitori di pompa protonica", potrebbero aumentare il rischio di ammalarsi di Covid. È quanto suggerisce uno studio pubblicato su The American Journal of Gastroenterology e condotto da Christopher Almario, del Cedars-Sinai a Los Angeles con William Chey, della University of Michigan.
    Gli esperti hanno quindi voluto condurre un'indagine online che ha raggiunto un totale di 53.130 persone, di cui 3.386 (6,4% del totale) sono risultate positive al test per il COVID-19. Gli esperti hanno stimato che, rispetto a coloro che non usano questi farmaci, gli individui che usano gli inibitori di pompa fino a una volta al giorno o due volte al giorno hanno un rischio significativamente maggiore di risultare positivi al tampone, rispettivamente oltre il doppio (+2,2 volte) e quasi il quadruplo (+3,7 volte). (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA