Statine abbassano mortalità anche in over 75

Rischio per ogni causa più basso del 25%

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 08 LUG - L'uso delle statine abbassa il rischio cardiovascolare anche nelle persone sopra i 75 anni. Lo afferma uno studio del Brigham and Women's Hospital di Boston pubblicato dalla rivista Jama, secondo cui calano sia la mortalità per ogni causa che quella dovuta a questo tipo di patologie.
    Nello studio sono stati esaminati i dati di oltre 300mila veterani che avevano avuto accesso ai servizi sanitari dell'ospedale dopo i 75 anni, di cui 57mila avevano iniziato le statine a questa età. Il rischio di morte per qualsiasi causa è risultato più basso del 25% tra chi prendeva il farmaco, mentre quello di morte per un evento cardiovascolare è risultato minore del 20%. I benefici, spiegano gli autori, rimangono anche dopo i 90 anni, e anche nelle persone che soffrono di demenza. "Sulla base di questi dati - scrivono - l'età non è una ragione per non prescrivere le statine. Questi farmaci sono studiati comunemente nelle persone di mezza età, ma non sono molto analizzati in popolazioni più vecchie". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA