Coronavirus: in Perù 16mila poliziotti contagiati da marzo

10 mila sono guariti, 252 deceduti

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 08 LUG - In Perù, dallo scorso marzo, quando è stato decretato lo stato di emergenza sanitaria a causa della pandemia del coronavirus, circa 16.000 agenti della polizia nazionale sono stati contagiati, dei quali 10 mila sono guariti e 252 sono morti nelle diverse regioni del Paese.
    "Abbiamo registrato circa 16.000 agenti infettati, di cui circa 10.000 sono già guariti. Stimiamo che nei prossimi giorni potremo recuperare il numero operativo che la polizia nazionale aveva all'inizio della pandemia", ha dichiarato il ministro degli Interni Gastón Rodríguez, secondo quanto riportato dal sito Peru21.
    Il ministro ha riferito che gli agenti che hanno superato la malattia torneranno in prima linea per combattere la pandemia che ha colpito duramente il Perù, che dopo il Brasile è il secondo Paese in America Latina per numero di contagi di coronavirus con oltre 309 mila casi confermati e 10.952 morti.
    Rodriguez ha indicato che le cure nell'Ospedale di polizia a Lima sono state migliorate con l'aggiunta di 44 letti di terapia intensiva che consentiranno di aumentare i letti per i ricoveri a 350. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA