Coronavirus: Rezza (Iss),aria condizionata non fa da aerosol

Non trasmette virus, può semmai fungere da vento per goccioline

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 04 MAG - "E' stato ipotizzato che l'aria condizionata possa aerosolizzare il virus e trasmetterlo a distanza ma questo non è assolutamente provato". Al massimo può fare da "effetto vento e spingere goccioline di saliva all'interno di un ambiente chiuso ". Lo ha spiegato Giovanni Rezza, direttore dipartimento malattie infettive dell'Istituto Superiore di Sanità (Iss) durante la trasmissione Agorà, su Rai tre. Alcuni giorni fa, spiega, "è stato pubblicato un articolo sulla rivista americana, Emerging Infectious Diseases, dal titolo fuorviante, ovvero 'Trasmissione del virus attraverso l'aria condizionata'. In realtà dai risultati si è visto che, all'interno di un ambiente chiuso dove due famiglie erano sedute a circa un metro di distanza, l'aria condizionata aveva fatto da vento, spostando le goccioline di saliva di poco più di un metro. Ma si tratta di un caso eccezionale, non è stata l'aria condizionata in sé a trasmettere il virus. Perché il virus si trasmette per contatti ravvicinati tra persone".(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA