L'umorismo sul Covid può nuocere al rapporto di coppia

Meglio buona comunicazione e un senso di nuova normalità

Redazione ANSA ROMA

Niente umorismo sul Covid. Fare battute relative alla pandemia per alleviare lo stress non è necessariamente un buon modo per comunicare con il partner o mantenere intatta una relazione. Al contrario, mantenere una buona comunicazione e fare rete con gli altri è più adatto a tenere insieme la coppia. Lo rileva uno studio della Rutgers University, pubblicato sul Journal of Social and Personal Relationships. Nell'aprile 2020, poco dopo l'inizio della pandemia, i ricercatori hanno chiesto a 561 persone sposate come parlassero con il proprio coniuge utilizzando la "teoria della comunicazione della resilienza", una teoria che descrive un processo di comunicazione positivo che può

I risultati hanno evidenziato che quando le coppie creano un senso di normalità o una nuova routine, rimangono in contatto con la loro rete di amici e parenti e pensano in modo positivo, sperimentano meno rabbia e incertezza.

"Abbiamo scoperto che, ad eccezione dell'umorismo, questi processi di resilienza migliorano la fiducia in una relazione-sottolinea Maria Venetis, autrice dello studio - l'umorismo non è necessariamente negativo, ma non è sempre garantito che aiuti perché la sua intenzione non è sempre chiara. Questa ambiguità può avere implicazioni su come vengono ricevuti i messaggi e di conseguenza può influenzare ciò che un partner pensa di una relazione". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA