Coronavirus: pandemia e sessualità,studio indaga gli effetti

Alla survey può partecipare online chiunque e in forma anonima

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 15 APR - La quarantena sta facendo bene o male alla sessualità? Per capirlo è stata lanciata online una ricerca messa a punto da medici e psicologi della cattedra di Endocrinologia e Sessuologia medica dell'Università di Roma Tor Vergata, diretta da Emmanuele A. Jannini. Collegandosi al sito della survey (www.sexcovid.it), si può partecipare in forma anonima a un questionario costruito sulla base di una serie di test psicometrici scientificamente validati. L'obiettivo dell'indagine è esplorare sentimenti come ansia e depressione tipiche di questo periodo di distanziamento sociale stiano influenzando, in modo positivo o negativo, sessualità e disfunzioni sessuali durante quarantena. Il questionario, oltre a essere anonimo, è rivolto a tutti, a prescindere da genere, situazione sentimentali e orientamento sessuale. Compilandolo "non solo si forniscono dati alla scienza utili per fotografare l'amore e il disamore al tempo del Covid-19, ma si impara molto di sé", commenta Jannini. Chi lo compila riceve un proprio "profilo relazionale", basato sulle risposte fornite, che aiuta a conoscere meglio se stessi e a individuare le proprie aree di miglioramento. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA