/ricerca/ansait/search.shtml?tag=
Mostra meno

Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Il fast-food nell'itinerario da casa al lavoro fa ingrassare

Il fast-food nell'itinerario da casa al lavoro fa ingrassare

Studio evidenzia un collegamento con l'Indice di massa corporea

ROMA, 08 agosto 2019, 16:59

Redazione ANSA

ANSACheck

Il fast-food nell 'itinerario da casa al lavoro fa ingrassare - RIPRODUZIONE RISERVATA

Il fast-food nell 'itinerario da casa al lavoro fa ingrassare - RIPRODUZIONE RISERVATA
Il fast-food nell 'itinerario da casa al lavoro fa ingrassare - RIPRODUZIONE RISERVATA

Nel tragitto tra casa e lavoro avere un fast food può essere una tentazione: infatti, porta ad aumentare il rischio di obesità. A dirlo è una ricerca dell'Arizona State University che è stata pubblicata su Plos One. I ricercatori sono arrivati a queste conclusioni dopo aver analizzato le abitudini di 710 dipendenti delle scuole primarie di New Orleans, in Louisiana. Hanno notato che un numero maggiore di ristoranti fast-food vicino al percorso quotidiano dei pendolari era associato a un più elevato indice di massa corporea.

Un valore più alto è stato anche associato a un numero maggiore di supermercati, negozi di alimentari e fast food più vicini alle loro abitazioni. Questo stesso effetto, però, non è stato notato tra i pendolari che avevano sotto casa i ristoranti con servizio al tavolo.

Secondo i ricercatori questi risultati evidenziano la necessità di considerare molteplici fattori ambientali nei programmi di perdita di peso. "Nella nostra vita quotidiana, siamo esposti a diverse scelte alimentari sane e malsane, che hanno un impatto sull'Indice di massa corporea - spiega Adriana Dornelles, ricercatrice che ha condotto l'analisi - La disponibilità e la varietà di ristoranti fast-food lungo il nostro tragitto giornaliero crea infinite opportunità per un pasto veloce, economico e insalubre, che si traduce, in media, in un indice di massa corporea più elevato".
   
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza