Rimac Nevera, esemplare #01 consegnato a pilota Nico Rosberg

Hypercar elettrica Made in Zagabria accelera 0-100 in 1,85 sec

Redazione ANSA ROMA

E' il grande campione della Formula 1 Nico Rosberg il primo proprietario di una Rimac Nevera, l'incredibile hypercar EV da 2.000 Cv ideata da Mate Rimac e costruita in Croazia sotto le insegne della nuova azienda che dallo scorso anno raggruppa anche Bugatti per effetto della joint venture con Porsche, marchio del Gruppo Volkswagen.
Il costo di questo 'giocattolo' che sarà gelosamente custodito nel garage di Rosberg nel Principato di Montecarlo non è stato comunicato, ma si dovrebbe aggirare attorno a 2 milioni di euro.
La consegna è stato un momento emozionante anche per un driver che deve essere freddo nel suo rapporto con il mezzo meccanico come si vede nel video presente su YouTube (https://www.youtube.com/watch?v=Dtl6irGiLQE).
Nico si entusiasma per le caratteristiche dell'abitacolo e lo sarà ancora di più quando potrà scendere in pista anche perché Nevera, con la sua capacità di accelerare da 0 a 100 in sei 1,85 secondi, ha tutte le caratteristiche per soddisfare un pilota così esperto.
"Sin dalla prima volta che ho incontrato Mate e ho veramente capito il genio dietro la Nevera - ribadisce Rosberg nel comunicato stampa ufficiale di Rimac - sapevo di volere l'esemplare numero uno".
Se si esamina il report sulle attuali attività professionali del Campione del Mondo del 2016, si scopre anche che la sua passione per le auto elettriche sia reale: la sua squadra di corse Extreme E ha vinto il campionato 2021 e lo stesso Rosberg ha investito in più di 20 startup di mobilità.
Questo rammaricandosi però di non averlo fatto, come Soft Bank, Goldman & Sachs e Porsche, anche nella promettente Rimac.
Va ricordato che l'intraprendente costruttore di Zagabria ha avviato il progetto Nevera cinque anni fa ed ora si prepara a stupire, anche per effetto del nuovo assetto di Gruppo, il mondo delle hypercar ad altissime prestazioni 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie