Aznom Palladium: il lusso italiano negli Emirati Arabi

L'azienda italiana presenterà anche tre concept

Redazione ANSA ROMA

Aznom Palladium sbarca negli Emirati Arabi, uno dei mercati automobilistici più inclini alle auto di lusso. Il 7 dicembre infatti Ras Al Khaimah, l'Emirato più settentrionale degli Emirati Arabi Uniti, sarà palcoscenico di un grande evento organizzato presso il Waldorf Astoria, durante il quale l'azienda monzese presenterà ad un selezionato numero di ospiti tutta la propria produzione, capitanata dalla già nota Palladium.
    L'hyper-limousine rappresenta la cartina tornasole delle capacità di di Aznom in termini di design, di cura dei dettagli, di finiture sartoriali e personalizzate, senza dimenticare i contenuti tecnici. Non si tratta solo della capacità di personalizzare gli interni di ogni tipo di automobile, su cui Aznom vanta una lunga esperienza, ma anche della realizzazione integrale di vetture "one off", costruite seguendo alla lettera i desideri dei clienti.
    In questo ambito Aznom mira a ripercorrere la strada tracciata in passato dalle famosissime carrozzerie italiane.
    Oltre alla Palladium, che è già su strada e ordinabile (nelle sue numerose possibilità di personalizzazione), altre tre proposte saranno presentate a Ras Al Khaimah il 7 dicembre.
    Durante la serata di gala saranno scoperti i modelli di Serpas, Serpas Coupé e Dolcevita; tre concept che vogliono rappresentare tre stili e tre fonti di ispirazione che Aznom suggerisce alla propria clientela per la realizzazione delle loro vetture su misura.
    Tre proposte pronte ad essere tradotte in realtà, adeguandosi alle richieste specifiche degli utenti, divenendo quindi veri pezzi unici. Aznom Serpas non è una novità assoluta (l'azienda monzese aveva deliberato il design e il layout della vettura in passato come esercizio di stile) e arriva oggi alle soglie della produzione. Si tratta di una spider, dalla marcata impostazione sportiva sia per la carrozzeria sia per gli interni. Aznom Serpas Coupé è invece una evoluzione "chiusa" di Serpas. Si tratta di una vettura che ha la stessa cifra stilistica della consorella scoperta ma che punta ad aumentare il livello di prestazioni e comfort.
    La terza sorpresa si chiama invece Dolcevita, come da sigla votata allo stile, al comfort e al tipo di finiture.
    I clienti verranno affiancati dal team di Aznom e coinvolti nel processo produttivo, così come avviene per la realizzazione di uno yacht o una casa di lusso.
    Ma anche la già conosciuta Palladium ha in serbo alcune novità di rilievo. Il propulsore V8 è cresciuto sino a 6.350 cc.
    ed è ora capace di 850 cavalli per 1.050 N/m di coppia; valori davvero importanti, ottenuti grazie alla sovralimentazione (ora biturbo) e a nuove componenti quali pistoni, bielle e albero motore sviluppati ad hoc. Anche l'impianto di iniezione elettronica è completamente nuovo, più efficiente e preciso rispetto all'originale, mentre sul fronte sospensioni si è lavorato sulla parte idraulica, con un kit sviluppato appositamente per Palladium, ottenendo sensibili miglioramenti in termini di maneggevolezza.
    Palladium può oggi contare anche su un impianto freni potenziato (realizzato da Carbobrake su specifiche Aznom), che presenta dischi carboceramici anteriori da 450 mm. con pinze in alluminio, ricavate dal pieno, a 10 pistoni in titanio per il posteriore e 420mm con pinza a 4 pistoni all'anteriore.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie