Audi, debutta in Cina la nuova A7L 3.0T costruita a Shanghai

Primo di 5 modelli alta gamma ibridi benzina per clientela top

Redazione ANSA ROMA

Audi ha avviato in Cina la prevendita della nuova versione lunga riservata a quel mercato della A7, la L 3.0T. Le consegne di questa berlina full-size con specifiche cinesi - prodotta nello stabilimento Saic VW di Anting Town a Shanghai - sono previste per il primo trimestre del 2022 con la sola motorizzazione 3.0 TFSI V6 assistita da un sistema ibrido leggero a 48 Volt. Successivamente arriverà una versione entry-level 2.0T sempre ibrida benzina. La nuova A7L 3.0T presentata ad Auto Shanghai 2021 in aprile, è lunga 5,076 metri, larga 1,908 m e alta 1,429 m con un passo di 3,026 metri, superando sia in lunghezza che passo l'Audi A7 Sportback importata in Cina.
    "Nei prossimi tre anni, Saic Audi consegnerà altri quattro modelli di punta per rafforzare l'offerta di modelli ibridi a benzina di fascia alta - ha affermato Wang Xiaoqiu, presidente di Saic Motor. Audi - per affiancare i modelli completamente elettrici".
    In questo nuovo modello 'lungo' costruito sulla piattaforma MLB Evo, il passo allungato è stato calibrato per soddisfare le richieste dei consumatori cinesi che privilegiano modelli con ampio spazio per le gambe nella parte posteriore. Rispetto alla versione importata della A7 Sportback, spicca anche la linea del tetto ridisegnata per trasformare l'impostazione fastback della carrozzeria in una berlina tradizionale.
    Il veicolo è completamente aggiornato nell'elettronica, nei materiali della carrozzeria, nel telaio, nel controllo delle sospensioni e nella distribuzione dei pesi. Nell nuova Audi A7L sono integrati anche gli ecosistemi Tencent e Alibaba, che sfruttano la plancia digitale con cinque schermi. E' presente il sistema di infotainment wHUD a doppio schermo di terza generazione, per una esperienza senza interruzioni rispetto allo smartphone dei clienti.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie