Audi R8 Green Hell, edizione limitata per 50 supercar

Ispirata ai successi in pista della R8 LMS e al Nürburgring

Redazione ANSA MILANO

Una supercar in edizione limitata per Audi che omaggia i successi in pista della R8 LMS. La nuova arrivata (e stradale) nella casa dei quattro anelli si chiama R8 Green Hell ed è realizzata in tiratura limitata a cinquanta esemplari. Audi R8 Green Hell, il cui nome prende spunto dal leggendario circuito del Nordschleife soprannominato 'l'Inferno Verde', è realizzata in tiratura limitata di cinquanta esemplari con la tinta carrozzeria in un'esclusiva variante scura del verde Tioman. I Clienti possono optare, in alternativa, per le colorazioni bianco Ibis, grigio Daytona o nero Mythos. Il cofano, i montanti anteriori, il tetto e la coda sono caratterizzati da una pellicola nera opaca ispirata alle vetture da competizione.

Lungo i pannelli porta viene riportato il numero identificativo della vettura, evocativo delle numerazioni utilizzate in gara. Lungo i sideblade e la fascia superiore del parabrezza spicca il logo 'green hell R8' in nero lucido. I cerchi in lega sono da 20 pollici a 5 doppie razze, resi ancora più aggressivi dagli inserti in rosso. All'interno spiccano i sedili a guscio con poggiatesta, fianchetti e parte esterna delle sedute rivestiti in pelle Nappa nera con cuciture in contrasto verde Kailash, mentre le fasce centrali sono in Alcantara nero. Alcantara con cuciture in verde Kailash che si estende alla corona del volante, alla palpebra della strumentazione, ai poggiabraccia in corrispondenza dei pannelli porta, alle protezioni per le ginocchia lungo le sezioni laterali della console e al bracciolo centrale. La base tecnica dell'edizione limitata Audi R8 Green Hell è invece costituita da quella della Audi R8 Coupé V10 Performance, con il V10 5.2 FSI a collocazione centrale che eroga 620 CV e consente alla supercar dei quattro anelli di scattare da 0 a 100 km/h in 3,1 secondi e raggiungere una velocità massima di 331 km/h. Dal 2012 ad oggi, Audi R8 LMS ha trionfato per cinque volte alla 24 Ore del Nürburgring, tra le competizioni endurance più celebri al mondo grazie al leggendario circuito del Nordschleife, in tedesco l'Anello Nord, soprannominato 'Inferno Verde' per le difficoltà tecniche e ambientali. "Il nostro Brand è sinonimo di prestazioni straordinarie, tanto per i modelli di serie quanto in ambito sportivo - ha affermato Julius Seebach, amministratore delegato di Audi Sport GmbH - così la supersportiva Audi R8 e la racing car Audi R8 LMS sono state concepite e sviluppate congiuntamente: oltre il 50% dei componenti sono identici. La versione celebrativa green hell sottolinea ulteriormente la vicinanza di Audi R8 al Motorsport e allo stesso tempo costituisce un omaggio alle vittorie Audi al Nürburgring". Lo stretto legame tra la supercar dei quattro anelli e l'auto da corsa che si cimenterà nella 24 Ore del Nürburgring 2020 (in programma dal 24 al 27 settembre) è rimarcato dalla verniciatura verde scuro dell'Audi R8 LMS GT3 con il numero 1 sulle fiancate, schierata dall'Audi Sport Team Phoenix e affidata ai piloti Nico Müller, Frank Stippler, Dries Vanthoor e Frédéric Vervisch. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie