DS Aero Sport Lounge, lusso 'elettrico' e tecnologia al top

Atteso a salone di Ginevra, concept si basa su artigianalità

Redazione ANSA ROMA

Posizione di guida rialzata, ampia visibilità e un comfort da First Class, ai quali si aggiungono efficienza aerodinamica, tecnica e design avveniristico. Sono queste le caratteristiche di DS Aero Sport Lounge, concept-car accogliente e raffinato che sarà in mostra al salone di Ginevra accanto alla 'berlinona' DS 9.

La lunghezza (5,00 metri) e la linea del tetto spiovente riducono la resistenza aerodinamica; l'aria viene convogliata dalla calandra piana alle appendici laterali, passando per le grandi ruote da 23" scolpite dall'aria.

Il profilo è sottolineato dall'illuminazione della firma E-Tense, simbolo della motorizzazione elettrica da 500 kW (680 CV), collegata a una batteria di nuova generazione da 110 kWh posta sotto al pianale, per un'autonomia superiore a 650 km.

Questa tecnologia ereditata dai titoli conquistati nella Formula E offre accelerazioni straordinarie, per passare da 0 a 100 km/h in soli 2,8 secondi.

La calandra fa da cornice al monogramma e alla scritta luminosa DS Automobiles. Dei sensori, occhi nascosti dietro il vetro in materiale composito, leggono la strada e alimentano i calcolatori con terabyte di informazioni. Sui lati i proiettori DS Matrix Led Vision sono abbinati a luci diurne e a DS light veil, bande luminose che preannunciano la futura firma di DS.

All'interno, due visori di fronte agli occupanti creano una forma sospesa. La parte inferiore, rivestita in raso di cotone, proietta le informazioni dal visore superiore. La superficie si anima con gli elementi necessari alla navigazione o per scoprire nuove forme di infotainment e di condivisione. Gli schermi laterali presentano la retrovisione digitale e tutti i comandi di impostazione e comfort, per un viaggio in First Class in cui ognuno ha il proprio schermo personale. Gli elementi necessari alla guida sono proiettati sul parabrezza con realtà aumentata.

L'appoggia-gomito centrale tra i sedili funge da guida.

Legge, interpreta e risponde a ogni movimento della mano. Grazie alla partnership tecnologica con Ultraleap, una start-up con sede nella Silicon Valley, questo concept anticipa le future interazioni nell'abitacolo. Con l'abbinamento di Leap Motion ed Ultrahaptics, la mano comanda con un gesto e riceve una risposta sensoriale. Iris, l'intelligenza artificiale di DS Aero Sport Lounge, trova posto al centro della plancia per controllare tutto con semplici scambi verbali. A bordo i programmi possono essere controllati in modalità no contact, conservando la sensazione del tatto. Con l'elaborazione di ultrasuoni intelligenti in tre dimensioni si ha la sensazione di toccare forme e texture, in un ambiente totalmente libero. Questo controllo gestuale aumentato genera un ritorno di forza tattile naturale che permette un'interazione facile e magica.

Il visore della plancia e lo schienale dei sedili sono confezionati con la tecnica dell'"intarsio di paglia". Questa lavorazione rappresenta un mix tra lusso artigianale e sostenibilità. La paglia, materiale comune e semplice, viene lavorata con una tecnica unica da un laboratorio parigino, che lo trasforma in un elemento di raffinatezza. Il raso di cotone riveste la schiuma poliuretanica ad alta densità dei sedili, per portare il comfort in primo piano.

Sulle portiere il tessuto tecnico in microfibra intrecciata a tre materiali integra una serie di fili trasparenti, che danno grande luminosità all'abitacolo. L'intreccio unico, realizzato artigianalmente, unisce arte e tecnologia.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie