Opel, debutta a salone Bruxelles nuova Insignia GSi

Ordinabile in Italia da fine febbraio

Redazione ANSA ROMA

Presentata in anteprima mondiale al Salone dell'Automobile di Bruxelles (in programma fino al prossimo 19 gennaio), sarà ordinabile in Italia dalla fine di febbraio la nuova Opel Insignia.
Per la prima volta, accanto alla versione berlina Grand Sport e alla station wagon Sports Tourer, al Salone è possibile ammirare il design ancora più estremo della versione sportiva GSi: le aperture anteriori verticali a forma di denti a sciabola e la dinamica modanatura del paraurti anteriore sono inconfondibili.

Con il nuovo turbo benzina 2.0 litri da 169 kW (230 CV) e il nuovo cambio automatico a nove rapporti, l'Insignia GSi affronta i terreni più difficili con il servofreno elettroidraulico, le sospensioni meccatroniche FlexRide e la trazione integrale Twinster con torque vectoring.
Anche le caratteristiche aerodinamiche di nuova Opel Insignia sono state ulteriormente migliorate dallo shutter integrale attivo. Rispetto al modello precedente, i consumi di carburante nel ciclo NEDC scendono fino al 18%, mentre le emissioni di CO2calano fino a quasi 100 g/km. Nuova Opel Insignia è quindi una delle vetture più efficienti del segmento in termini di consumi.

I designer Opel hanno ulteriormente migliorato l'abitacolo di Insignia, già di qualità molto elevata. I sedili ergonomici con certificazione AGR dotati di numerose funzioni di comfort sono ora disponibili con diversi rivestimenti in tessuto, pelle e in Alcantara. Gli allestimenti Elegance e Ultimate sono perfetti per chi apprezza il comfort e l'estetica classica. Gli appassionati di guida saranno entusiasti della nuova Opel Insignia GS Line e della GSi.
Inoltre la vettura è dotata di sistemi di sicurezza e di assistenza alla guida all'avanguardia, tra cui spiccano i nuovi fari anteriori attivi IntelliLux LEDPixel, ora dotati di 168 elementi LED in totale, 84 per faro. I fari anteriori supersottili di Insignia assicurano la migliore visibilità e reagiscono ancora più velocemente e precisamente che in passato, senza abbagliare gli altri guidatori.

La Opel Insignia GSi è stata rifinita sul 'Nordschleife' del Nürburgring. L'assetto del telaio è fortemente dinamico e assicura un'aderenza estremamente elevata. I potenti freni Brembo a quattro pistoncini (con pinze rosse) e lo sterzo, già molto diretto, sono stati ulteriormente migliorati.
Grazie al servofreno elettroidraulico, Opel Insignia rappresenta già oggi una piattaforma per le tecnologie che saranno necessarie per la futura guida autonoma. Opel Insignia GSi monta di serie le sospensioni meccatroniche FlexRide, che adattano ammortizzatori e sterzo nel giro di poche frazioni di secondo. Inoltre, il telaio FlexRide modifica le caratteristiche dell'acceleratore e i punti di cambiata della trasmissione automatica a nove rapporti. Il guidatore può scegliere tra diverse modalità di guida: "Standard", "Tour", "Sport" ed - esclusivamente sulla GSi - "Competition".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie