Lamborghini svela Urus ST-X Concept, primo super suv da gara

Da 2020 su tracciati asfalto terra. Debutto alle World Finals 2019

Redazione ANSA ROMA

Nel weekend dedicato alle World Finals 2018, Lamborghini ha alzato il velo sulla Urus ST-X Concept, versione da corsa del primo super suv nella storia del marchio. Si tratta di una visione di una vettura concepita per un innovativo campionato monomarca, capace di unire pista e sterrato. L'inedito format debutterà nel 2020 in Europa e Middle East su circuiti omologati FIA e preparati appositamente, con una formula 'arrive and drive', per offrire ai piloti-clienti un pacchetto completo comprensivo di auto e supporto tecnico durante i weekend in pista.

Rispetto al modello di serie, la Urus ST-X Concept è stata ridefinita nella meccanica e dotata di tutti gli elementi di sicurezza omologati FIA: rollcage in acciaio, impianto di estinzione e serbatoio FT3. Esteticamente è caratterizzata dalla livrea verde Mantis matt, su cui spicca il cofano in fibra di carbonio a vista con prese d'aria maggiorate, per ottimizzare il raffreddamento del motore V8 biturbo in grado di erogare 650 CV e una coppia di 850 Nm. Completano il panorama l'ala posteriore, gli scarichi racing laterali dall'inedito design esagonale e cerchi monodado in lega d'alluminio da 21", che montano pneumatici Pirelli. Inoltre, lo sviluppo in configurazione racing ha portato ad una riduzione del peso del 25% rispetto al modello stradale. La massa contenuta, unita all'assetto rialzato e all'irrigidimento torsionale grazie al rollcage integrato nel telaio, contribuiscono a rendere Urus ST-X Concept una vettura da competizione su fondi stradali e fuoristrada senza compromessi che debutterà in pista durante le Lamborghini World Finals 2019.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie