Fiat 500 X Hybrid, chic e rispettosa dell'ambiente

In Versilia con l'esclusiva e sgargiante versione Red

Damiano Bolognini-Cobianchi FORTE DEI MARMI
LA PROVA DI
ANSA MOTORI

 Appariscente come una vamp nel suo vestito rosso Passione, divertente e agile da guidare grazie al brio assicurato dal compatto motore elettrico aggiuntivo, con la sua marcata personalità la Fiat 500X Hybrid Red Dolcevita attira sguardi di ammirazione anche negli ambienti più esclusivi. Aperto il suo generoso tetto elettrico in tessuto, proposto di serie su questa 'special', si è subito pronti a godere il sole e l'aria tra i capelli, specie nelle località di mare.
    Un test in Versilia, tra i bagni e le ville esclusive che da Forte dei Marmi arrivano a Viareggio, passando per le colline dell'entroterra e le cave delle Apuane, per arrivare a Carrara, città del candido marmo più amato dagli scultori di ogni tempo, ne ha messo in evidenza le molteplici qualità e i pochi difetti, come una certa rumorosità nelle accelerazioni più decise.
    Facile da posteggiare grazie alle sue dimensioni compatte, ha mostrato di trovarsi a suo agio nelle più svariate situazioni.
    Equipaggiata con lo stesso sistema ibrido della Tipo, condiviso anche con la meno potente delle Alfa Romeo Tonale, il 'suvvino' Fiat in questa sfiziosa variante Red Dolcevita (in listino a 34.100 euro), non sfigura affatto posteggiata di fianco a vetture decisamente più costose.
 

   Rispettosa dell'ambiente, il suo 4 cilindri turbo a benzina 1.5 da 130 Cv funziona secondo il ciclo Miller: in media, consuma l'11% in meno rispetto alla mille sovralimentata con 10 Cv in meno di potenza (nel ciclo combinato 5,6 l/100 km contro 6,2 l/100 km). Alla guida l'auto si apprezza per il comfort, in particolare nello stop&go cittadino, grazie all'accoppiata cambio automatico-motorino elettrico da 20 Cv (situato al suo interno) che riduce, di molto, le emissioni, grazie anche alla particolare logica di funzionamento del sistema.
    Quando si rilascia l'acceleratore il motore termico si spegne, sul cruscotto si accende la spia 'EV' e il propulsore elettrico rallenta la 500X, 'simulando' il freno motore con sensazioni del tutto analoghe a quelle offerte da un veicolo a benzina tradizionale. Se si preme sul freno, la vettura naturalmente decelera con maggiore intensità ma, al contempo, si ricarica la batteria. Fermi al semaforo, al rilascio del freno la Hybrid avanza leggermente, come tante automatiche. Dando gas accelera con una prontezza di rilievo, grazie proprio all'apporto dell'unità elettrica (scatta da 0-100 km/h in 9,4 secondi contro i 10,7 secondi della 1.0 T), il cui contributo si avverte anche negli spunti ad andature sostenute. Tornando al traffico, nella marcia a passo d'uomo in coda, la vettura spesso si muove a zero emissioni e, in determinate condizioni, anche nelle manovre di posteggio (persino in retromarcia). Tutte caratteristiche che, secondo i rilevamenti effettuati da Fiat, permettono nel traffico molto intenso di ritrovarsi con il benzina spento sino al 62% del tempo. Insomma, con queste premesse, si possono anche dimenticare qualche volta i "sensi di colpa" se si decide di prendere la 500X Hybrid al posto della bicicletta per andare in centro per fare shopping nei negozi più esclusivi, come per esempio quelli di via Carducci, al Forte. Anzi, proprio al Forte, seduti al bar Principe, davanti a un gelato o a un cappuccino, dopo averne riempito il bagagliaio di acquisti, nell'ammirarla nel suo rosso sgargiante posteggiata tra maxi suv e sportive da spacconi, ci si riesce addirittura a sentire dei veri guidatori 'ecoresponsabili'. 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie