Nissan X-Trail N-Design, il 'piccolo' 1.3 alla prova

Reattivo, bilanciato, silenzioso per il comfort di sempre

Francesco Fabbri

Nissan X-Trail si rifà il trucco in attesa del debutto, previsto per l'estate del prossimo anno, della versione totalmente rinnovata presentata nel corso del recente Salone di Shanghai.
Ecco, dunque, la versione N-Design: neri i cerchi da 18", nere le barre sul tetto, nere le calotte dei retrovisori, all-black gli interni. La versione che ANSA Motori ha avuto modo di provare è quella con il motore più piccolo in gamma: 1.3 benzina da 160 CV, cambio automatico 7 rapporti.
Questa motorizzazione del maggiore dei suv della Casa giapponese risulta particolarmente calzante quando si vogliano coniugare l'ampio spazio a bordo, la necessità di una vettura capiente, la comodità nei lunghi viaggi. Più votata al tempo libero che al fuoristrada. Una piacevole conferma il propulsore, che anche su X-Trail - lo avevamo già testato su Qasqhai nei mesi scorsi - si dimostra elastico, reattivo, bilanciato e silenzioso, ampiamente disponibile grazie al cambio automatico particolarmente sensibile e alla coppia da 270 Nm disponibile a 1.800 giri. Sempre pronto. I consumi che abbiamo registrato si attestano attorno ai 7.7 litri/100 km, di poco superiori rispetto a quanto dichiarato dalla casa.

La versione oggetto della nostra prova è arricchita con il Family Pack (optional da 1.600 euro) che prevede il tetto panoramico e i sette posti a bordo. Le telecamere, anteriore e posteriore, sono un ausilio insostituibile in caso di manovra, soprattutto se in spazi ridotti: X-Trail sfiora i 4.70 metri di lunghezza per 1.82 di larghezza e le linee morbide impedirebbero dal posto di guida una percezione tanto precisa degli ingombri. Posizione di guida alta, totalmente personalizzabile e avvolgente quel che serve. I passeggeri hanno ampio spazio nella seconda fila. Un po' più ridotto nella terza, ma comunque sufficiente per spostamenti non troppo lunghi. Perfetti per i bambini.
Sicurezza e comfort sono garantiti da una ricca dotazione di tecnologie come il sistema di frenata di emergenza intelligente con riconoscimento dei pedoni e degli ostacoli, l'avviso di cambio di corsia involontario, il sistema di rilevamento della segnaletica stradale e la copertura dell'angolo cieco.
Peccato solo per l'assenza del ProPilot, l'evoluto sistema di assistenza alla guida di Nissan, che su strade veloci e su lunghe percorrenze fa la differenza, soprattutto per una vettura di queste dimensioni. Il comfort rimane a ottimi livelli: silenzio a bordo durante il viaggio, assenza di vibrazioni e assetto sempre stabile, anche in velocità.
Nella plancia centrale troneggia lo schermo 7" del sistema di infotainment New NissanConnect con radio digital DAB, navigatore satellitare, con integrazione di Apple CarPlay e Android Auto.
Prezzi a partire da 34.480 euro, circa 36mila per la vettura oggetto della nostra prova.
Nel complesso, X Trail è un suv giunto alla completa maturità, discreta e al contempo subito familiare nelle linee e dall'immediato feeling di guida. Un ottimo punto di partenza per la prossima generazione.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie