Nissan Navara N-Guard, l'off road ancora più hard

Quattro dischi, cassone rivestito e applicazioni sulle fiancate

Francesco Fabbri ROMA
LA PROVA DI
ANSA MOTORI

Nissan Navara si rinnova e diventa ancora più robusto, forte, assetato di guadi e sterrati con l'allestimento N-Guard: essenziale e d'impatto allo stesso tempo, cambia look in attesa che - il prossimo anno - arrivi sul mercato il modello totalmente rinnovato presentato nei mesi scorsi al Salone di Shanghai.
    ANSA Motori ha testato a lungo il pick-up della casa giapponese, nella versione a cabina doppia con motore turbodiesel 2.3 l da 190 Cv, cambio manuale e ovviamente 4x4. Un veicolo che ben conosciamo dal punto di vista del motore, avendolo provato lungamente la scorsa estate in un tragitto di circa tremila chilometri nella più raffinata versione Tekna con cambio automatico (qui la prova).


    L'anima di N-Guard è più aderente alla natura fuoristradistica. Il cambio manuale amplifica la vocazione 'da lavoro': la potenza erogata è ben distribuita, e permette più facilmente di raggiungere quel range di rotazione dove si tocca la ragguardevole coppia di 450 Nm, utile a bassi regimi in caso di carichi pesanti o terreni difficili.
    Per il test, stavolta, abbiamo scelto le strade bianche e gli sterrati della Maremma. Prima di addentrarci nella polvere, però, è d'obbligo ricordare che anche nei trasferimenti su strade veloci il Navara conferma una buona efficacia anche nei lunghi viaggi. Considerando la mole - è alto 1,84 metri, lungo 5,12 metri e pesa 3.2 tonnellate - è maneggevole, la cabina è ben isolata acusticamente e non si percepiscono eccessivi scostamenti in velocità. La classica strumentazione è facilmente leggibile, mentre sia negli interni che all'esterno si apprezza l'assenza di concessioni eccessivamente modaiole, ed il lieve facelift è volto a sottolinearne la natura ancora più hard del mezzo.
    Messo alla frusta su percorsi difficili, Navara N-Guard sa districarsi davvero in ogni situazione, garantendo una grande guidabilità. Testato su ripide salite dal fondo dissestato e appesantito dal fango, assicura la marcia grazie al sistema di trazione integrale part-time e ai bassi rapporti. Il nuovo impianto frenante con quattro dischi e l'assistenza alla partenza in salita completano una dotazione votata alle prestazioni fuoristrada e aumentando manovrabilità e controllo.
    A rendere riconoscibile l'allestimento N-Guard, le applicazioni sui pannelli esterni e le cuciture blu sui sedili in pelle. Essenziali gli ADAS, e cruise control non adattivo, coadiuvato solamente da un cicalino in caso di eccessivo avvicinamento alle auto che precedono. Un veicolo che guarda molto alla sostanza. Quattro i colori proposti per la carrozzeria: oltre al grigio dell'esemplare in prova, anche un inedito blu elettrico, affiancati dai classici nero e bianco. Il pianale di carico è rifinito con un rivestimento a spruzzo che assorbe urti e rumori e resiste maggiormente agli elementi, sottolineando ulteriormente la vocazione off-road e da lavoro.
    La capacità di traino è fino a 3.500 kg e di carico di oltre 1.100 kg. Il modello N-Guard è equipaggiato con il motore twin turbo Navara da 190 CV e 450 Nm ed è disponibile anche con il cambio automatico a 7 rapporti.
    Avanzate le funzioni di connettività, con sistema di infotainment NissanConnect, display da 8 pollici e NissanConnect Services per la gestione delle varie tecnologie del veicolo.
    Assicurata l'integrazione con lo smartphone attraverso Apple CarPlay e Android Auto. Il tutto per poco meno di 50 mila euro.
    Con l'allestimento N-Guard, Nissan Navara si conferma una garanzia di solidità e affidabilità. In ogni condizione. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie