Auto Epoca, Nazioni Unite assegnano status consultivo a Fiva

Permetterà dialogo costruttivo per proteggere futuro del settore

Redazione ANSA ROMA

Le Nazioni Unite, attraverso il Consiglio economico e sociale (Ecosoc) che uno dei sei organi principali dell'organizzazione, ha concesso lo status consultivo alla Fédération Internationale des Véhicules Anciens (Fiva) facendo compiere un importante passo avanti per la comunità dei veicoli storici nell'ambito dello sviluppo sostenibile.

    La concessione dello status consultivo consente infatti alla Fiva - e con essa alla rete mondiale di proprietari, guidatori e appassionati di vetture d'epoca che è rappresentata dalla federazione stessa - di poter influenzare a livello globale il futuro dei veicoli storici.

    "Questa è un'ottima notizia per gli appassionati di tutto il mondo - ha commentato il presidente della Fiva Tiddo Bresters - perché dietro le quinte, la Fiva lavora incessantemente per garantire che i responsabili politici comprendano il valore culturale dei veicoli storici, che sono fin troppo trascurati mentre il mondo abbraccia un futuro più verde. Ora che le Nazioni Unite hanno in questo modo riconosciuto l'importanza internazionale dei veicoli storici, la nostra voce sarà molto più forte".

    Bresters ha ribadito al riguardo che "dobbiamo garantire alle generazioni future che auto storiche, motociclette e veicoli da trasporto, una parte così importante della storia umana e una gioia da vedere in azione, possano ancora essere guidati su strade pubbliche, come forme di trasporto compatibili con l'ambiente".

    Il presidente della Fiva, organizzazione che dal 2017 è partner non governativo dell'Unesco, ha infine sottolineato come la Federazione "parteciperà con entusiasmo alle discussioni dell'Ecosoc su argomenti come inquinamento, energia e veicoli autonomi e connessi, per rappresentare gli interessi degli appassionati di veicoli storici. Dobbiamo garantire che le autorità di regolamentazione apprezzino il contributo culturale dei veicoli storici e le esigenze specifiche dei loro proprietari, dei guidatori e della comunità che fiorisce intorno a loro". 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie