Hyundai Mobis pronta a ristrutturare le attività nel mondo

Colosso componentistica si dividerà in due nuove aziende

Redazione ANSA ROMA

  Hyundai Mobis, il colosso coreano della componentistica e delle parti pre-assemblate per l'industria dell'auto (fatturato 32,11 miliardi di dollari) sta programmando una ristrutturazione delle sue attività globali.
    Come specificato in una nota che è stata emessa dopo alcune speculazioni riportate dalla stampa economica asiatica, Mobis - che è il 'braccio armato' anche per i ricambi e i servizi dei brand Hyundai, Kia e Genesis - sta progettando la separazione della propria attività in due nuove unità, una incentrata sui moduli e l'altra sui componenti principali. Hyundai Mobis si occuperà della ricerca e sviluppo delle soluzioni di mobilità future e supporterà la spinta all'elettrificazione della sua società madre Hyundai Motor Group. La società coreana ha affermato che inviterà i subappaltatori chiave a unirsi a queste società e integrare le loro operazioni per migliorare l'efficienza.
    Il sito specializzato JustAuto riferisce che un portavoce dell'azienda ha affermato che "i dipendenti dei nostri subappaltatori nell'ambito dei moduli e dei componenti automobilistici potranno decidere di entrare a far parte delle società integrate o meno. Le spese per il personale aumenteranno temporaneamente, nel lungo periodo si prevede un miglioramento della competitività delle imprese".
    Hyundai Mobis terrà un'assemblea straordinaria degli azionisti a settembre per chiedere l'approvazione del piano, in vista del lancio delle due nuove società a novembre. 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie