Mercedes: varato il piano industriale da 60 miliardi di euro

Servirà ad accelerare la svolta elettrica tra il 2022 ed il 2026

Redazione ANSA ROMA

Mercedes-Benz dà ulteriore impulso alla propria svolta elettrica approvando il piano industriale da 60 miliardi di euro in investimenti tra il 2022 ed il 2026. A beneficiarne saranno soprattutto le auto e i veicoli commerciali leggeri, sviluppati sulla base di tre punti chiave: elettrificazione, digitalizzazione e guida automatizzata. Il tutto in un quadro generale che prevede la riduzione degli investimenti, tranne sulle spese di ricerca e sviluppo sull'elettrico che rimarranno su un livello elevato. "Il nostro obiettivo è la leadership tecnologica nel segmento automobilistico di lusso e nell'area dei furgoni premium, pur rimanendo fedeli ai nostri ambiziosi obiettivi di margine". Ha dichiarato Ola Källenius, Amministratore Delegato di Daimler AG e Mercedes-Benz AG. "Mercedes-Benz ha tutte le carte in regola: una strategia chiara, un team altamente qualificato e motivato, nonché un forte sostegno da parte dell'intero consiglio di sorveglianza. Con le auto più desiderabili vogliamo crescere in modo redditizio e creare valore sostenibile per i nostri clienti, dipendenti, azionisti e partner". L'approvazione da parte del consiglio di sorveglianza del piano aziendale Mercedes-Benz rafforza l'impegno dell'azienda a raggiungere in modo sostenibile gli obiettivi di margine comunicati nell'ottobre 2020 e ribaditi nel luglio 2021. La leva principale è rappresentata dall'aumento dei margini di guadagno netto su ogni singolo veicolo. Tutto ciò in parallelo al graduale passaggio ad un modello di vendita online, che includa il controllo sui prezzi. Mercedes-Benz sta marciando verso la totale elettrificazione prevista entro la fine del decennio in corso, dove le condizioni di mercato lo consentano. 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie