Stellantis trasferirà motori PSA dalla Francia all' Ungheria

Occupazione tutelata nel sito da produzione batterie con Saft

Redazione ANSA ROMA

Stellantis, nell'ambito della razionalizzazione delle risorse industriali, avrebbe deciso il trasferimento della produzione di motori a benzina PSA di terza generazione EP dal sito di Douvrin (Hauts-de-France) allo stabilimento Opel di Szentgottard in Ungheria.

Come riporta l'agenzia AFP citando fonti sindacali a Douvrin dovrebbe rimanere "la produzione di motori EB Euro 6 e dei sistemi DVR per motori diesel la cui chiusura è prevista per il 2022" ha scritto la Confédération française démocratique du travail (CFDT) in un comunicato, aggiungendo che 800 dipendenti "sono preoccupati". La progettazione dei motori a benzina di terza generazione EP riguarda circa 300 dipendenti, afferma CFDT. Il sindacato stima che queste posizioni potrebbero essere compromesse entro il 2023.

Douvrin non dovrebbe però comportare perdite di posti perché il trasferimento dei motori EP in Ungheria - scrive AFP riferendo notizie diffuse dall'altro sindacato CFTC - "dovrebbe essere compensato dalla progettazione di batterie per auto elettriche prevista per il 2023". Stellentis ha infatti in programma la costruzione di una gigafactory nel sito di Douvrin nel 2022 sotto l'egida della joint venture paritetica Automotive Cells Company (ACC) che unisce il Gruppo con lo specialista francese di batterie Saft, filiale di Total. Secondo la direzione dell'ACC, che ha presentato il progetto il 16 febbraio, la nuova fabbrica di batterie per auto elettriche di Stellantis e Total potrebbe generare tra 1.400 e 2.000 posti di lavoro entro il 2030 a Douvrin. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie