Cnh Industrial presenta Tetra, pala alimentata a metano

Design futuristico e dotazioni da Bond car, riduce emissioni 80%

Redazione ANSA TORINO

Il design è da fuoriserie del futuro e lo è anche la strumentazione di bordo, che può vantare tra gli accessori il riconoscimento facciale per l'accensione, attivabile anche a distanza con uno scanner della retina oculare, telecamere al posto dei retrovisori e un display collegato alla direzione di marcia. Ma la vera forza del Progetto Tetra è l'alimentazione a gas naturale, che ne fa il primo concept al mondo di pala caricatrice alimentata a metano, con una diminuzione complessiva di emissioni dell'80%. Realizzata da Case Construction Equipment, brand del gruppo Cnh Industrial, ha un motore sviluppato da Fpt Industrial e un design innovativo che guarda non solo allo stile ma alla funzionalità. Tra le sue caratteristiche anche le superfici vetrate, per una visione a 360 gradi, luci a led per alti livelli di visibilità e i primi pneumatici airless di grandi dimensioni, realizzati da Michelin. L'alimentazione a gas naturale consente un risparmio dal 10 al 30%. Nel caso di uso di biometano, produce il 95% in meno di CO2, il 90% in meno di biossido di azoto e il 99% in meno di particolato. In Europa, spiega Riccardo Viaggi, Secretary General Cece-Committee for European Construction Equipment, "nel settore macchine da costruzioni operano 1.200 imprese che danno lavoro a 300 mila addetti e con un fatturato di 40 miliardi l'anno". Un settore, dunque, che vede rosa, con un mercato, prosegue Viaggi in occasione della presentazione a Torino del Progetto Tetra, "che nel 2017-2018 ha avuto una crescita a livello europeo a doppia cifra". E se nel 2019 "ci si aspettava un rallentamento, il primo trimestre ha invece fatto segnare una nuova crescita a doppia cifra, con una curva dell'ottimismo che rimane alta". In questo settore l'Italia si conferma "seconda solo alla Germania - evidenzia - con imprese che sono fra le prime straniere nelle principali fiere, a cominciare dal quella di Monaco dove l'Italia era la prima fra gli espositori presenti". In questo settore si inserisce il Progetto Tetra, al momento ancora solo una concept machine che è però totalmente funzionante e guarda alle possibilità di un futuro più sostenibile, con prestazioni maggiori e costi inferiori.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA