Da 2021 Android a bordo delle Renault, Nissan e Mitsubishi

JV con Google per infotainment e nuovi servizi anche via Cloud

Redazione ANSA

ROMA - Android, il sistema operativo più popolare al mondo, salirà dal 2021 a bordo di tutti i modelli prodotti dall'Alleanza Renault-Nissan-Mitsubishi, circa 14 milioni venduti ogni anno al traguardo del 2022. Il Gruppo automobilistico franco-giapponese ha annunciato al riguardo, assieme a Google, una partnership tecnologica su questo tema, per proporre un infotainment 'intelligente' e applicazioni basate sulle esigenze degli utenti su tutte le future Renault, Nissan, Mitsubishi ma anche Dacia, Lada Vaz, Samsung, Alpine, Infiniti, Datsun, cioè tutti i brand dell'Alleanza. Grazie alla cooperazione con Google, i guidatori e gli occupanti di questi veicoli avranno la possibilità di navigare con Google Maps, gestire le funzioni dell'auto con Google Assistant, rispondere a chiamate e messaggi, controllare i diversi media e utilizzare - attraverso un sistema basato sul cloud - le App presenti in Google Play Store. L'accordo comprende anche i 12 nuovi modelli 100% elettrici che sono programmati dall'Alleanza, l'evoluzione dei veicoli a guida autonoma e lo sviluppo della piattaforma Alliance Intelligent Cloud che fornirà una gestione integrata dei dati, della diagnostica in remoto, dell'aggiornamento dei sistemi e naturalmente dell'infotainment. Il comunicato emesso oggi dai due 'colossi' nei rispetti ambiti precisa che l'arrivo di Android sulle vetture dell'Alleanza dal 2021 sarà naturalmente compatibile con i dispositivi con sistema operativo iOS di Apple. ''La nostra partnership con Google - ha detto Hadi Zablit, senior vice presidente del business development alla Renault-Nissan-Mitsubishi - offrirà ai nostri clienti esperienze che oggi sono disponibili fuori dalle auto o, in forma limitata, collegando dispositivi Android alle vetture che lo prevedono. Stiamo creando esperienze a bordo, ma anche fuori dall'auto, che saranno potenti e connesse per funzionare senza soluzione di continuità nei nostri veicoli. Questo - ha ribadito Zablit - in aggiunta alle funzionalità delle applicazioni e dei servizi di Google a cui molti utenti sono abituati, come Google Maps, Google Assistant e Google Play Store''.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie